Crea sito

Labbra rosso fuoco, istruzioni per l’uso

Labbra rosso fuoco, istruzioni per l’uso

 

Il rossetto red è un fanale sul vostro viso, più di qualsiasi belletto gioiello o accessorio attirerà lo sguardo sulle vostre labbra perché gli uomini sono come i tori quando vedono rosso non capiscono più nulla!
Scherzi a parte una bocca curata polposa e valorizzata dalla giusta formulazione di lipstick e dal colore in armonia con denti e carnagione è una calamita per gli sguardi di tutti… Specialmente quelli delle donne… Che poi è quello che ci soddisfa di più!!!
Sono sicura che molte penseranno che ad elencare tutti gli step e le operazioni preliminari alla stesura, io sia un pelino maniacale, ma la verità è che non c’è nulla di più sciatto e triste del rossetto mal steso, sbavante o applicato su labbra trascurate… Ecco per portarlo così evitate, otterrete si, ugualmente, l’effetto fanale sul viso, ma calamiterete solo sguardi di disapprovazione, sopraccigli inarcati e sorrisetti spietati di tutte quelle donne che si nutrono di blog di make up su YouTube…
Per scrub e idratazione vi rimando all’ultimo post che ho pubblicato sugli step per labbra da baciare… Non faccio mica le cose a caso eh.
Allora cominciamo…
OPERAZIONE BAFFETTO
Quando si decide di passare al rossetto rosso bisogna avere uno sguardo critico a tratti spietato verso il proprio labbro superiore e se abbiamo un po’ di baffetti chiari o scuri che siano, dobbiamo farli fuori… Alla radice! Quindi o andiamo a farci tosare il vello dall’estetista oppure passiamo al fai da te con le ceretta casalinghe, e vi propongo queste due alternative entrambe per pelli delicate.
Le strisce della Lycia a base di calendula emolliente e dalla formula anti shock, riducono le irritazioni e il dolore al minimo.
La cera della Veet è invece a base di aloe vera si stende sul viso e dopo si applica la striscia e via i peli in modo preciso e netto.
Dopo aver tolto i baffetti, dobbiamo idratare la pelle e proteggerla dai raggi solari onde evitare macchie e aloni scuri, per cui vi consiglio il balsamo labbra con fattore di protezione +30 della ULTRASUN, in vendita su QVC… Tecnologia svizzera mica pizza e fichi!
OPERAZIONE RUGHE
Bene, anzi male abbiamo bisogno di spianare questi solchi, e vi propongo un paio di prodotti che curano e riempono per un effetto immediato e curativo nel tempo, in modo da idratare, riempire e rimpolpare le labbra e lisciare le grinze.
La crema di  CLARINS è in vendita su SEPHORA.IT, ed è ottima sia per idratare sia per combattere le piccole rughe.
Il contorno labbra di GATINEAU ha un applicatore in silicone morbido e preciso, può essere usato dal solo o prima del rossetto, ma anche dopo in quanto idrata fissa e rimpolpa alla grande! Lo trovate in vendita su QVC in un simpatico kit ‘nella borsetta delle ragazze’ che comprende contorno labbra, crema mani e idratante occhi, il tutto a soli 29,00 euro… Un affarone!!
Sempre in vendita su QVC trovate il lip line filler di PRAI, che combatte i segni del tempo e impedisce al rossetto di sbavare.
STESURA DEL ROSSETTO
Ok ora le nostre labbra sono morbide e polpose, senza una rughetta, quindi passiamo al rossetto…
Vi consiglio di usare un primer per far durare ancora di più il vostro lipstick e facilitarne l’applicazione, specialmente se il rossetto ha un finish mat, tenderà ad essere poco scorrevole e a seccare le labbra. Andate sul sicuro e fate un salto alla MAC e comprate il PREP + PRIME LIP, ne resterete soddisfatte.
Ora per applicare il rossetto ci sono mille modi, quindi vi propongo il mio sperando possa esservi di aiuto.
Utilizzando una matita della stessa tonalità del rossetto delineo il contorno delle labbra e poi la passo in modo grossolano su tutte le labbra e se cremosa la tampono un po’. Creata questa base-guida, stendo il rossetto, dal centro verso l’esterno, possibilmente con un pennellino, anche se applicare il rossetto direttamente con lo stick è il massimo della femminilità, ma oggettivamente richiede mano ferma e una certa pratica. Non arrivate troppo vicino agli angoli delle labbra dove il prodotto tende a depositarsi naturalmente dopo qualche ora, meglio restare lontane o stenderlo in modo leggero.
Ora sta a voi decidere se tamponare con una velina per un risultato più soft o se lasciarlo bello intenso e pieno. Infine con un cotton fioc non ci resterà che correggere eventuali sbavature sul contorno.
Negli anni ho accumulato decine di rossetti rossi (a cui avevo dedicato un post parecchi mesi fa), ma alla fine quelli che uso di più e che più amo sono…. Rullo di tamburi…AVON!
Quindi a voi la scelta e ricordate il vecchio adagio… Chi bella vuole apparire, un po’ deve soffrire…

Labbra rosso fuoco, istruzioni per l’uso ultima modifica: 2017-09-25T09:52:09+00:00 da belleconavon

Leggi Anche:

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all’art. 1, comma III della L. n. 62 del 7.03.2001. ©Il Materiale sono di proprietà e il copyright dei rispettivi proprietari