Crea sito

Rimedi naturali contro i cattivi odori del corpo: ascelle, piedi, seno, capelli

Rimedi naturali contro i cattivi odori del corpo: ascelle, piedi, seno, capelli

Il sudore contiene batteri, e se lo lasciamo asciugare sulla pelle comincia a puzzare. Ma quando laviamo regolarmente e continuiamo ad avere un odore sgradevole, cosa sta succedendo? Dove sbagliamo? Cerchiamo di capire meglio come funziona il nostro corpo per risolvere questo imbarazzante problema.

Il corpo umano è una macchina che lavora costantemente, generando prodotti di scarto che sono semplicemente parte dei suoi processi naturali (digestione dei cibi, sudorazione della pelle per espellere i rifiuti, continuo ricambio cellulare, e così via). Tali prodotti di scarto vengono escreti anche tramite la pelle, producendo odori poco gradevoli. Non a caso, una delle funzioni più importanti delle ghiandole sudoripare delle ascelle è proprio quella di espellere le tossine dal corpo. La sudorazione è quindi una parte fondamentale per mantenersi in buona salute. Bisogna infatti dare al proprio corpo la possibilità di sbarazzarsi delle tossine attraverso i vari processi metabolici (minzione, eliminazione della materia fecale, espulsione dell”anidride carbonica e di altri composti dannosi attraverso i polmoni, e, come già detto, escrezione attraverso la pelle).

Nelle donne, inoltre, le mestruazioni e lo stress spesso aumentano notevolmente il grado di odore del corpo. Anche problemi dovuti alla presenza di lieviti come la Candida possono dar vita a un odore simile alla birra, prodotto dalla conversione dello zucchero in alcool.

Cattivo odore e alimentazione

Tra le cause più comuni degli odori corporei sgradevoli, c”è un”alimentazione troppo ricca di alimenti di origine animale, soprattutto alimenti contenenti carnitina, un aminoacido presente principalmente nelle carni bovine e suine. All”interno dell”intestino, la carnitina rilascia residui che devono essere processati dalla flora batterica intestinale. In particolare, un enzima conosciuto come monoossigenasi contenente flavina è deputato alla corretta scomposizione di tali residui fino a renderli inodore e pronti per essere espulsi. Se quindi si esagera con i prodotti di origine animale e si ha una flora batterica intestinale sbilanciata, l”odore del corpo potrebbe ricordare molto la puzza del pesce. In questo caso, è vivamente consigliabile diminuire o eliminare il consumo di carne, e mangiare alimenti ricchi di probiotici per regolare la flora intestinale.

Cattivi odori del corpo, alito cattivo

Prezzemolo, menta piperita e menta fresca
Alcune erbe fresche, come ad esempio il prezzemolo, la menta piperita e la menta verde sono dei rinfrescanti naturali: gli oli dal profumo intenso in esse contenuti aiutano a sovrastare alcuni odori poco gradevoli. Queste erbe possono agire come colluttori per mascherare temporaneamente gli odori, in più hanno il vantaggio di far permanere in bocca un sapore gradevole. Anche il ciuffo di prezzemolo dopo cena, anche se il suo effetto dura solo per pochi minuti, è meglio di qualsiasi altra cosa per eliminare dalla bocca odori poco gradevoli.
In ogni caso è bene tenere a mente che un’alitosi persistente, non legata al consumo di cibi dal sapore deciso come ad esempio aglio o cipolla, può essere anche indice di problemi dentali che rendono necessario l’intervento di un dentista.

Latte
Sorseggiate un bicchiere di latte durante il pasto, come suggerisce uno studio del 2010 compiuto presso l’Università dell’Ohio. “Abbiamo scoperto che bevande che contengono molta acqua ed un po’ di grassi, come il latte, possono aiutare a ridurre l’intenso odore di aglio proveniente dall’alito” sostiene S. Barringer, ricercatore universitario. Sia il latte intero che quello scremato riducono i composti sulfurei dell’aglio che sono la causa del suo odore molto intenso, ma il latte intero permette di ottenere risultati migliori, probabilmente perché la maggiore quantità di grasso in esso contenuto è più efficace nel neutralizzare gli odori.

Cattivi odori del corpo, le ascelle

Avete presente quella sensazione sgradevole di disagio quando, in mezzo alla gente, sotto le vostre ascelle si forma un alone scuro di sudore magari anche maleodorante. Consapevole che ogni zona del corpo deve essere trattata in maniera diversa: esistono dei prodotti specifici completamente innocui per ciascuna parte del corpo: spray, lozione mani e talco per piedi e scarpe.
Online ho trovato un prodotto molto interessante che vi consiglio di provare. Sono dei dischi traspiranti che si applicano sulla pelle; sono morbidi al tatto e non arrecano nessun tipo di fastidio. I Purax Pure Pads li trovate su Amazon al costo di 17,80 euro.

Come vedete dalla foto in basso, si applica come un normale cerotto, non lascia aloni di sudore e non è visibile dall”esterno: sono sottilissimi, hanno circa un millimetro di spessore.

Il vantaggio di questi dischi risiede nel fatto che non intaccano alla naturale traspirabilità della pelle, l”utente non rinuncia all”eliminazione delle scorie attraverso il sudore ma evita solo le cattive conseguenza che esso comporta: ascella pezzata (bagnata di sudore), cattivo odore e abiti macchiati.

La stessa casa propone un prodotto che previene la formazione di cattivi odori offrendo protezione dal sudore per 7 giorni con un roll on che dovrebbe durare addirittura un anno oppure 48 applicazioni. Purtroppo non l”ho provato personalmente quindi non so bene l”effetto che ha sulla pelle, leggendo i pareri e le opinioni degli utenti che l”hanno provato sembra che sia un buon rimedio contro la puzza di sudore: puratex antitraspirante.

Se non volete spendere potete ricorrere a rimedi più semplici: dovete solo procurarvi dell”acqua ossigenata al 3%  che dovrete miscelare nella quantità di un cucchiaio in 200 ml di acqua. Tamponate delicatamente le ascelle con una garza o con un batuffolo di ovatta imbevuta nella soluzione. Ripetete l”operazione almeno tre volte al giorno per impedire il proliferare dei batteri.

Problemi di cattivo odore della pelle

Agrumi
Mangiare agrumi freschi, come limoni ed arance, può aiutare a ridurre quegli odori forti e poco gradevoli che possono permanere sulla pelle. Secondo David Colbert, dermatologo ed internista a New York ed autore di The High School Reunion Diet, “gli acidi contenuti negli agrumi aiutano a far fluire l’acqua nel corpo. Ed inoltre – prosegue – le fibre contenute negli agrumi contribuiscono a purificare l’organismo, lavando via le tossine che sono la causa dei cattivi odori ”.

Aceto di sidro di mele
L”aceto è un antisettico naturale e può aiutare a uccidere i batteri e i funghi che si annidano sulla superficie della pelle. Per l”applicazione basta lavare regolarmente le zone interessate dal cattivo odore poi spruzzare l”aceto di sidro di mele sulle aree più odorose. Fatto ciò,  tamponare con un panno fino ad asciugare l”area interessata.

Olio essenziale di tea tree e acqua di amamelide
L”olio essenziale di tea tree è un antisettico naturale, mentre l”acqua di amamelide aiuta a regolare il pH della pelle, rendendola indesiderabile ai batteri. Per godere dei benefici dell”olio essenziale di tea tree,  miscelate tre o quattro gocce in un bicchiere di acqua e  tamponate con l”ovatta le aree interessate dal disturbo. Infine usate l”acqua di amamelide per risciacquare.

Cattivi odori del corpo, piedi maleodoranti

Aceto di mele
Considerato una cura tutta naturale praticamente per ogni problema (dai disturbi di digestione alla perdita di peso) la capacità dell’aceto di mele di controllare il cattivo odore dei piedi è riconosciuta anche dai medici. “L’aceto di mele è infatti in grado di uccidere i batteri ed asciugare l’eccesso di sudore, i due fattori responsabili dei piedi maleodoranti – sostiene Johanna Youner, podologa della città di New York, che continua – è una cura veramente buona ed oltretutto economica”. Questa capacità di uccidere i batteri deriva dall’abbondante presenza nell’aceto di mele di acido acetico e fenolico, un composto chimico con un elevato contenuto di acidità. Per rimuovere odori sgradevoli dai piedi aggiungete mezza tazza di aceto di mele ad un recipiente con acqua tiepida ed immergete i piedi per venti minuti; ripetete l’operazione due volte alla settimana, se necessario.

Pediluvio con la salvia
Una pianta aromatica che può essere d”aiuto è la salvia, in quanto possiede importanti virtù antiodore. Effettuate il pediluvio in una bacinella d”acqua calda aggiungendo un bicchiere di decotto realizzato con una manciata di foglie fresche di salvia.

Pediluvio con il The
Sapevate che il the, oltre ad un’ottima bevanda, può essere un efficace rimedio per tenere sotto controllo il cattivo odore dei piedi. L’acido tannico presente sia nel thè nero che in quello verde aiuta a mantenere i piedi asciutti, prevenendo sul nascere la causa del cattivo odore: la traspirazione. Quando i batteri naturalmente presenti sulla pelle entrano in contatto con l’acqua proveniente dalla traspirazione dei piedi, il risultato ovvio è l’odore sgradevole che ben conosciamo. Procedete dunque così: mettete in infusione il thè in una teiera e versatelo poi, una volta pronto, in un recipiente nel quale immergere entrambi i piedi, per 10 minuti, dopo aver atteso che il thè si sia raffreddato. Poiché i tannini presenti nel thè sono meno essiccanti di quelli contenuti nell’aceto, ripetete il trattamento una volta al giorno. Attenzione: il thè può lasciare sulla pelle una leggera colorazione, che si dissolverà però con un rapido lavaggio con acqua e sapone.

E per le scarpe maleodoranti?

Ci viene in aiuto la farina! Ogni volta che vi levate le scarpe a fine giornata notate che emanano un odore nauseabondo? Questo accade perchè la scarpa che aderisce alle dita, creando per il piede un ambiente chiuso, impedisce la traspirazione e causa dunque il formarsi di cattivi odori all’interno della scarpa stessa. “ La farina è un ottimo rimedio in questo caso poiché la polvere assorbe l’eccesso di umidità e neutralizza l’odore; in più il suo morbido granulato è molto più confortevole per i piedi rispetto al tradizionale bicarbonato. Sconfiggete il cattivo odore spargendo farina nelle scarpe appena tornate a casa.

E per i cattivi odori intimi?

Sapone di Aleppo
Gli odori femminili sgradevoli, spesso dovuti all”alterazione del pH causato dalle secrezioni vaginali, possono essere sintomo di un”infezione causata da batteri, ma anche di un aumento di ferormone o addirittura di un eccesso di pulizia. Per una corretta igiene intima effettuate lavaggi quotidianamente, con il sapone di Aleppo.

La malva
Lavaggi ancora più delicati invece si possono fare con la malva, una pianta dalle elevate proprietà lenitive ed emollienti, utili per mantenere equilibrato il pH vaginale e della pelle in generale, contrastando i fastidiosi bruciori. Fate un decotto mettendo a bollire, in circa un litro di acqua, dieci grammi di malva poi lasciate raffreddare. Una volta raffreddato procedete nella pulizia.

Seno e cattivi odori 
Purtroppo capita a molte donne di dover affrontare l”incresciosa questione del cattivo odore localizzato nella zona del seno. Si tratta di un fastidioso cattivo odore intimo che può essere risolto con l”impiego dell”allume di rocca.

Allume di Rocca per combattere sudore e puzza
L”allume di rocca è un deodorante naturale molto utile per eliminare la puzza di sudore o quella fastidiosa puzza intima localizzata nella zona seno. La puzza al seno è una normale conseguenza di sudori e altri secreti, tanto che talvolta alcune donne riferiscono di una fastidiosa puzza di cipolla tra e sotto i seni. L”allume di rocca evita la proliferazione batterica eliminando alla radice il problema dei cattivi odori. E” molto utile come deodorante ascellare o da passare, una volta inumidito, intorno alle mammelle.

L”allume di rocca può essere considerato un deodorante naturale a tutti gli effetti, è conosciuto anche come allume di potassio ed è un sale costituito da alluminio e potassio ricavato dell’acido solforico; questo deodorante naturale agisce sulla causa della puzza, cioè l’elevata proliferazione batterica che avviene quando si suda.

Se in Italia l”allume di potassio è popolare tra gli amanti dei rimedi fai da te, in Asia, ma anche in paesi del Sud Europa come la Turchia, l”allume di rocca è usato come dopobarba naturale e/o come cicatrizzante naturale in caso di piccole ferite superficiali proprio come possono essere quelle fatte con una lametta depilatoria.

Dove comprare l”allume di rocca?
Questo deodorante naturale può essere acquistato nelle botteghe di articoli naturali oppure online. Il portale di e-commerce più popolare al mondo (Amazon), propone l”allume di potassio al prezzo di 7 euro compreso di spese di spedizione. Per vedere tutti i dettagli vi rimandiamo alla pagina ufficiale del prodotto: Allume di Rocca elimina odori (dopobarba e deodorante naturale).

Come si usa l”allume di rocca?
Sulle confezioni d”acquisto si legge di passare l”allume di rocca sotto l”acqua corrente, personalmente sconsiglio questa pratica perché il prodotto finisce in modo precoce! Vi basterà bagnare le dita e inumidire la superficie dell”allume di potassio che entrerà in contatto con il corpo, oppure potete usarlo dopo la doccia quando la vostra pelle è ancora umida. Fate più passate: uno strato ionico si depositerà sulla vostra pelle impedendo la proliferazione dei batteri responsabili di quella fastidiosa puzza! Se il prezzo vi sembra esagerato, sappiate che una pietra levigata di allume di rocca come quella mostrata nella pagina di Amazon, dura più di un mese anche se usata da due persone!

Il problema delle mani sudate

Le mani che sudano possono essere un vero problema per molti di noi: immaginate di dover stringere la mano per un saluto, il sudore potrebbe rovinare tutto! La stratta di mano è il nostro biglietto da visita personale ma purtroppo il sudore non è nostro alleato.

La sudorazione eccessiva delle mani può essere determinata da diverse cause: ansia, stress, agitazione o qualsiasi altro fattore che comporta un”iperattività dei centri nervosi deputati alla regolazione delle ghiandole sudoripare localizzate a livello di mani piedi. Ecco alcuni rimedi naturali per le mani sudate:

  • Acqua e bicarbonato
    Ponete le mani a bagno (per 15 – 20 minuti) in una soluzione con 500 ml di acqua e 45 grammi di bicarbonato di sodio. Non vi spingete oltre i 45 grammi altrimenti il bicarbonato potrebbe non sciogliersi. Dopo diverse applicazioni dovreste ottenere i primi risultati.
  • Allume di rocca 
    Anche in questo caso, portare in borsetta una pietra di allume di potassio levigata potrebbe tornare utile così da evitare che le mani possano sudare nell”immediato.
  • Aceto di mele
    Anche in questo caso, l”aceto di mele, può essere utile.

Cattivi odori del corpo, i capelli

Esiste un modo casalingo davvero efficace. Sbriciolate un paio di aspirine e aggiungetele al vostro shampoo, aiuteranno a preservare l”odore di shampoo nei vostri capelli
Se non avete il tempo di fare lo shampoo ma i vostri capelli puzzano potete usate l”olio di nocciole. Applicatelo alle radici dei capelli con un batuffolo di cotone e pettinate i capelli per distribuirlo su tutta la capigliatura. Si asciuga velocemente e lascia i capelli puliti e freschi, come appena lavati. Inoltre l”olio di nocciole è eccellente anche per dare volume!

Salva

Rimedi naturali contro i cattivi odori del corpo: ascelle, piedi, seno, capelli ultima modifica: 2017-09-07T12:53:14+00:00 da belleconavon

Leggi Anche:

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all’art. 1, comma III della L. n. 62 del 7.03.2001. ©Il Materiale sono di proprietà e il copyright dei rispettivi proprietari